lunedì 18 ottobre 2010

Altro lungo al tramonto

Anche stavolta devo correre il lungo nel tardo pomeriggio, correrlo la mattina appena smontato dalla notte pareva brutto ai più, ai meno, e anche a me.

I prossimi bisogna che riesca a farli di mattina, chè la gara alle cinque di pomeriggio dice un me la spostano.
Via verso le Cascine quindi, il tempo di fare un paio di foto da mettere nella presentazione della Maratona di Firenze e poi partenza. All'inizio un bel sole e di conseguenza tanta gente da scansare, e cani, carrozzine, barrocci e bici ubriache. Poi via via che si faceva buio la gente si dirada, si rimane solo in pochi runners, faccio qualche km con un ragazzo vestito come a gennaio in una tormenta di neve ma che teneva comunque un ritmo discreto.
Gradatamente il cielo è andato coprendosi tanto che mentre chiudevo l'allenamento iniziava a piovere.
Il ritmo previsto era di (ritmo maratona + 10")/km, cioè circa 4'25"/km.


Primo chilometro interlocutorio, poi via sui 4'25", le oscillazioni ci sono ma non sono eccessive mi pare. Le sensazioni erano buone, e il giorno dopo non sento affaticamento.
A 40 giorni dalla gara, tutto secondo i piani.







3 commenti:

  1. maremma zoppa, oh tu sei un treno... figurarsi al mattino!

    RispondiElimina
  2. maremma 'ane, se continuo così, a correre di mattina 'un mi ci riabituo più...

    RispondiElimina