domenica 23 gennaio 2011

Aggiornamento allenamenti

Questa che si sta concludendo è stata una settimana pesante sotto tanti punti di vista, dalla situazione generale del paese fino al lavoro, dove ci sono colleghi che riescono a far sentire la loro ingombrante presenza anche mentre sono in ferie, segno evidente che c'è qualcosa di grosso da risolvere.
Per non farmi mancare nulla, decido di inserire un paio di allenamenti pro-mezza maratona di domenica prossima, che comunque non è l'obiettivo principale del periodo, quello sarà la Mezza del 20 febbraio (eh sì... la Maratona di Roma si sta allontanando dai miei pensieri [però... dalla Maratona di Roma alla Mezza Maratona di Scandicci... questo deve significare qualcosa, ma non so bene cosa]).
Giovedì 20: mi reco in riva all'Arno per l'allenamento, ma le troppe invocazioni al santopadreratzi devono aver trasformato il familiare rivo in Stige e Acheronte, perché va in scena un girone chiamato diecipermille (10x1000) che non vuol dire che hanno alzato l'aliquota che gira e rigira va in culo a noi e in tasca al santodicuisopra, ma son proprio dieci ripetute di 1 km con recupero di 1 minuto e 30, con un vento bastardo, 3 gradi centigradi e conseguente vestiario che ti rende come un palombaro goffo ma sgraziato.
Inzomma, un patire che 'un vi dico.














Insomma, per una gara di 10 km così ci metterei una firmetta subito. Ho tolto i recuperi, il ritmo doveva essere quello della Mezza meno dieci secondi, però boh, chi lo sapeva quale ritmo impostare come ritmo mezza! il rischio è di andare troppo dietro ai sogni e troppo poco dietro all'obiettività. A giudicare dal risultato, 3'50"/km sembrerebbe un ritmo pausibile al momento, e darebbe un risultato di 1 ora e 21, NIENTE MALE. Solo che alla fine ero mezzo morto.


Sabato 22: solita situazione, si aggiunge un'umidità degna del Bangladesh ma     il freddo mi fa pensare che Cocito non sia lontano. Riscaldamento lungo, soliti indumenti bloccagiunture e via per un 4x2000 a ritmo mezza con recupero di 1 km a ritmo mezza + 35 secondi (quindi, seguendo le indicazioni dell'allenamento precedente, 2000 a 3'50"/km e recupero sui 4'25"/km).
















Il primo 2000 forse troppo veloce, l'ultimo ero decisamente in crisi. In media ci siamo.
Oggi mi confermo eternamente distratto perché dovevo fare una ventina di chilometri in leggera progressione, e sono andato al parco delle Cascine senza GPS né altre diavolerie che potessero darmi un'idea dello scorrere del tempo, se non l'abbassarsi del sole sull'orizzonte. Pochissimi mòccoli, e via lo stesso, fatti circa 19 km e alla fine ero esausto, e ti credo, come si può fare tanti chilometri il giorno dopo un allenamento veloce. 
Ora al lavoro, e mi sa che non sarà una notte leggera.


13 commenti:

  1. magari bastasse la corsa per distrarci... o meglio, a qualcuno farebbe comodo! hmm, la mezza di scandicci: un bel pretesto.....

    RispondiElimina
  2. Vedi, anche allenandosi tantissimo i problemi del paese restano sempre al loro posto..... per dirlo pure la Marcegaglia vuol dire che è segno brutto forte.

    RispondiElimina
  3. Be' dai, hai i Verdena a darti la carica ;)
    Sulla Mrcegaglia, sarebbe bene chiedersi: dove è stata in questi ultimi anni?

    RispondiElimina
  4. @yogi: in realtà la mezza di scandicci era prevista comunque, ma visto che al momento non riesco né di testa né fisicamente a fare lunghi, diventa un obiettivo maggiore. Per Roma devo ancora decidermi.

    @RB: eh magari bastasse allenarsi per toglierci certi problemi...

    @alli: in realtà penso che la marce sia stata sempre unpo' parte del problema, lei e famiglia tutta.

    RispondiElimina
  5. Non so come fai, per me è impossibile. Se riuscissi, anche una sola volta, a correre 8 Km sotto i 5 minuti a chilometro esulterei come un folle. Ti ammiro moltissimo.

    RispondiElimina
  6. una corsa ci rimette a posto!

    RispondiElimina
  7. Col freddo che fa, più che altro, servirebbe il Flegetonte.

    RispondiElimina
  8. Mio Dio! Come faccio a frequentare questo blog se sei uno che corre??? Il massimo del mio movimento è stravaccarmi sul divano a leggere e invece dovrei camminare almeno un'ora tutti i giorni. Magari prendo esempio e comincio a farlo. La mia linea e la mia salute me ne sarebbero grate. Intanto ti leggo e vediamo quello che succede. Se vieni a Roma fammelo sapere che vengo, faccio il tifo per te e poi ti offro un bel caffè.

    RispondiElimina
  9. Bei lavoretti e bei tempi! Con il vento poi. E ti lamenti perchè eri stanco nei 19km dopo i 2000? E' già buono che li hai finiti! A quanto punti sulla mezza?

    RispondiElimina
  10. Ed io che oggi non sono riuscito nemmeno a farmi i miei classici 45 minuti di tappeto...invidia....

    RispondiElimina
  11. @oliver: 1 ora e 22 domenica, poi per il 20 febbraio spero di avvicinare l'ora e 21. Non sarà facile!
    @Roby: ognuno ha i suoi obiettivi, forza con i tuoi!

    @ernest: eh, di testa sì. Ma oggi sono un po' incriccato...

    @silas: troppo facile.

    @luz: guarda, a me succede che leggere dopo (magari non subito) un bell'allenamento mi dà un piacere immenso, me lo godo di più! per Roma boh, ma se non è ora sarà sicuramente un'altra volta.

    @baol avrai fatto altro, non necessariamente meno gratificante (spero!)

    RispondiElimina
  12. Ti ammiro molto, senza retorica. E ottimi, ottimi gusti musicali. L'ultimo disco dei Verdena è spettacolo puro.

    RispondiElimina
  13. Ma come fai? Io ho male alla milza dopo tre metri di corsa :D

    RispondiElimina