giovedì 31 marzo 2011

Sarò il miracolato numero 69?

Il 29 marzo arriva la notizia: ratificato il miracolo numero 68 a Lourdes.
Alla faccia di chi pensa che il bòn dio sia un castigatore, come il bieco ma astioso De Mattei.
E invece - sostiene la apposita e tempestiva commissione medico-teologica (nove anni dopo il fatto, ché tanto ci vuole a smettere di ridere e darsi un contegno) - il suddetto rag. dio interviene ancora copioso ad aiutare i bisognosi, mandando in avanscoperta la pluripremiata nostra (sua) signora di Lurdsssss, facendo volare le statistiche dell'allegro loco pirenaico alle vertiginose vette di 68 miracolati su oltre trecento milioni di pellegrini in 150 anni, di cui almeno venti milioni di malati.
Cioè circa 1 su 300000, o lo 0.000034%.
Meno di quanto è in grado di pigliare Ferrara alle elezioni quando improvvisa un movimento su battaglie assurde ma retrograde.
E come se non esistesse la regressione spontanea, che è di un caso su 10000 per le patologie tumorali, ad esempio.

















- Giuse', quanto son gli interessi sullo 0.000034%?
- Mah, l'8x1000, credo...
- Gesù...
- Chi??!
- Preghiamo.

Ma bando alla dietrologia più bieca.
Ché anch'io mi sento di avviarmi sulle impervie vie della mistica cattolica.
E HO DECISO che il mio caso merita di essere il numero 69.
Ora, mica che un miracolo vien ratificato così, alla sanfasò. Se ci mettono nove anni, e qualche volta di più, la procedura sarà rigorosa e i criteri fissati con precisione. I principi fondanti da cui può partire il processo descritto nel link sono l'incurabilità del male per la scienza medica e il legame della guarigione con Lourdes, tale da far supporre l'intercessione (!) di ns. signora del medesimo.
Et voilà:




Così afferma unanime la scienza medica, mica Luciano Onder.
Ecco, nei giorni scorsi avevo un brutto raffreddore, e si dà il caso che mi stessi riguardando un'ampia sintesi del Tour de France del 1996, uno dei più emozionanti che io ricordi. Uno dei punti clou, la vittoria di Bjarne Riis nell'arrivo in salita di Lourdes-Hautacam. Vedevo la crisi del grande Miguel Indurain... e nel frattempo gocciolavo, e garantisco che Nostra Signora di Lourdes è stata oggetto delle mie più sentite invocazioni.
Ora sto bene, certamente in virtù della sua benigna intercessione.
Perciò stimata commissione forza, al lavoro.
Il numero 69 (!) dev'esser mio!
Che con la vostra lentezza, sai quante reincarnazioni, per attendere il numero 666. Che mica si può essere miracolati qualunque.

P.S.: ci metto un amichevolissimo link per ragioni di copyright (o copyleft, boh), ma l'etimologia di Lourdes... quale sarà? Visto che anche il francese deriva dal latino, mi vien da dire NOMEN OMEN... sempre sia lordato.


25 commenti:

  1. beh, visto che me la sono cavata in Giappone mi sa che sono la 70 miracolata, che dici avviso Benny?

    RispondiElimina
  2. ahahah, addirittura lo 0,000034% (viene in mente quella barzelletta cattivissima che finisce con "E avete trovato chiuso?")... ma la credulità popolare, se ben incoraggiata... non per niente negli ultimi anni son saltate fuori più nuove madonne che giacimenti di bauxite... io lo dicevo sempre al babbo, inventati la madonna della montagnetta, un giorno che vai su a fare l'orto, che poi si fa il santuario e si diventa ricchi... ma lui per fortuna o purtroppo è ateo...
    hey, occhio a non dover pagare una tassa per l'immagine là sopra, hanno appena approvato una leggiucola per il copyright di quella facciozza simpatica, non solo per le cazzate omofobe che scrive, anche la facciozza!
    Grazie per il link, ma il sempre sia lordato te lo prestavo volentieri.
    Ciao grandissimo! :D

    RispondiElimina
  3. attento al copyright allora :)
    nel frattempo mi godo il tour
    un saluto

    RispondiElimina
  4. il 666) è mio… e i tempi lunghi non mi interessano… se questi parlano con le statue son tranquilla! tra l'altro sto immaginando che la bianca dama ce lo stia mandando a 'lurd'! :) ciao miracolato!

    RispondiElimina
  5. mmm mi sa che il 69 non è contemplato nelle grazie di sua maestà... troppo volgare! XD al massimo sarai il numero 70 :P

    RispondiElimina
  6. Non ci sperare il 69 deve essere assegnato a Roma e io sono in fila !

    RispondiElimina
  7. Lessi sull'ateo un pezzo favoloso sui "miracolati". Si tiravano le somme in percentuali, 3 volte su 10 il miracolo avveniva in alcune specifiche malattie e, scentificamente parlando, le probabilità che quelle specifiche malattie regredissero da sole erano 5 su 5. Morale finale dell'articolo: la benedizione porta sfiga. Ogni tanto ci ripenso...

    RispondiElimina
  8. Con la miriade di preti eccitati che ci sono in giro il 69 scordatelo...se lo tengono per loro!potresti beccarti il 70...se organizzassero la maratona di Lourdes andremmo per dimostrare che i miracoli non esistono:-)ciaooo collega!

    RispondiElimina
  9. @Marisa, mica dovrò cederti il mio numero? Giammai.

    @zio: eh, ma la legge vale all'interno del vaticano. O hanno già aggiornato il concordato? :D

    @ernest: quale, quello dello zio scriba o quello dello zio (di)scrimina?

    @inneres: a casa mia no! :D

    @milena: anche tu miracolata? eh ma stai in coda, al limite ce lo giochiamo sulla ruota di Golconda... :D

    RispondiElimina
  10. @giulia: anche i numeri naturali ad personam...

    @janco: non vale, ti basta attraversare il tevere... al limite lo puoi usare come pettorale alla prossima gara.

    @mara: infatti, du' conti e si vede che è molto più probabile guarire stando a casina propria a contarsi le narici...

    @teo: potremmo correre a Lourdes vestiti da vittime di fratture e poi toglierci i gessi gridando al miracolo... coi pettorali 69 e 69 bis. Ma non farti strane idee.

    RispondiElimina
  11. l'affermazione di de mattei è allucinante...semplicemente allucinante

    RispondiElimina
  12. eh, dovrai impegnarti parecchio, temo che ritoccare il pb in gara non basti... :/

    RispondiElimina
  13. 68! mica lo sapevo che era così tirata. Secondo me se dio esistesse e sentisse parlare dei miracoli - e del mercato che ci gira intorno -mica si crederebbe!

    RispondiElimina
  14. Interessanti dati che se confrontati con i terremoti fanno allibire. Qualche anno fa uscì un fim dal titolo Lourdes, non faceva il tifo per chi ci crede e neanche per chi non ci crede; se lo recuperi in qualche videonoleggio vedilo, affronta l'argomento con estrema cura e delicatezza.
    ciao

    RispondiElimina
  15. Sempre sia lordato... ma proprio il 69?

    RispondiElimina
  16. Non saprei, ma il 69 è un bel numero che ispira suggestive aspirazioni. Per la parte riguardante il miracolo mi preoccupa la ratiFica perchè qualche pervertito potrebbe capire male...però ora mi sono addentrato troppo in cul de sac...
    Sempre si lodato

    RispondiElimina
  17. Beh i miracoli sono sempre miracoli e solo i più degni possono essere toccati da questa fortuna... Mah...

    Per fortuna è venerdì.

    Bacio

    RispondiElimina
  18. Faccio parte della stimata commissione che si pronuncia in materia di miracoli ed affini e ti comunico che hai tutte le carte in regola per essere il numero 69 (la parte di quello che sta sotto). Anch'io da tempo appartengo alla breve schiera dei miracolati col numero 53: sono guarito dalle emorroidi dopo aver derubato la cassetta delle offerte per la beata vergine di Lourdes, nella chiesa dove accompagnavo mia zia a praticare turismo sessuale.

    RispondiElimina
  19. @tyler: sarebbe allucinante da chiunque, ma da un vicepresidente del CNR...

    @yo': oh, intanto fammelo migliora', poi si vede.

    @francesco: già, allibire. Ma il senso ce l'ha spiegato il buon De Mattei, no?

    @alli: proprio lui.

    @mark: il pervertito potrebbe capire benissimo.
    :D

    @kylie: bacio a te... ma per me inizia una due giorni di lavoro, anche se è venerdì. :(

    @magneTICo: ma nella commissione sei del lato medico o del lato teologico? ma se derubi le cassette propendo per la seconda ipotesi.

    RispondiElimina
  20. Meglio 68 + 1. E' più neocatecumenale.

    RispondiElimina
  21. sisisi, la seconda che hai detto

    RispondiElimina
  22. ma ti ricordi la tappa del sestriere, quella che avevano accorciato per maltempo ad una cinquantina di chilometri? Pronti via Bjarne fa un patatrac e massacra tutti, distacchi a minuti, che spettacolo. Chiamalo cinismo, o come ti pare, ma per me il ciclismo dei 90, del sangue marmellata, dei Pantani, dei viranque era uno spettacolo coi controcazzi. Come prodotto di intrattenimento ridicolizzava qualsiasi altro sport.

    RispondiElimina
  23. pensa che ne sono guarita anch'io, senza nemmeno ricorrere alla spremuta.
    Ho vinto qualcosa?

    RispondiElimina
  24. ahahahah grande stefano, bel post! a mew il raffreddore non passa con nessuna medicina...PASSA DA SOLO dopo avermi rotto i coglioni, assieme quasi sempre a un sano mal di gola, per giorni! di conseguenza il miracolo è sempre più che evidente!
    un salutino de newyork, ciao corridore :)

    RispondiElimina